Blog: http://ricchiuti.ilcannocchiale.it

App.col sent-18/05/07-

a cura del Sor Ricchiuti

Questo è stato un anno particolare. L’anno zero per molti. Per noi juventini, la prima Serie B. Per l’Inter, il primo scudetto. La Roma, la prima volta da simpatica. Essì, diciamolo. La Roma, che fosse Rometta o meno, non ha mai goduto dei favori del resto d’Italia, oltre che del resto dell’Urbe.

E’ sempre stata l’antipatica per eccellenza, a prescindere dal bel gioco spesso espresso, dai risultati, persino a prescindere dai suoi tifosi al grill, la sua Rai, il suo scudetto di Mussolini, il suo Corriere dello Sport, i suoi gossip, le sue radio, la sua curva, i suoi Amendola, i Renato e i Principe, le sue Rosella ed i Marione, i Rizzi goal e le Chanel, i chi ha purgato e a chi l’hanno chiamato i genitori, si però ora basta. A me la squadra di Andreotti, dei ministeri e della Lupa, a pelle non ha mai fatto senso (Sensi, sì). Certo, potevano quest’anno pure fare meglio, han vinto pur sempre un porta ombrelli. Ma con ognuno han fatto un pianto, vero, ho pianto pure con la mia. Grandi però.

Che grandi figli di puttana.



[da flickr]





http://giornalettismo.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1488354

----

Ma voi lo sapevate che quella, lady Sensi, si chiamasse per davvero Rosella come la rosa bella ? Ma neanche nella più fervida delle mie immaginazioni. La realtà, Rosella, batte Ricchiuti ed i suoi (ri)sentimenti.
----

Questo è stato un anno particolare. L’anno zero per molti. Per noi, la prima Serie B. Per l’Inter, il primo scudetto. La Roma, la prima volta da simpatica. Essì, diciamolo. La Roma, che fosse Rometta o meno, non ha mai goduto dei favori del resto d’Italia, oltre che del resto dell’Urbe.

E’ sempre stata l’antipatica per eccellenza, a prescindere dal bel gioco spesso espresso, dai risultati, persino a prescindere dai suoi tifosi al grill, la sua Rai, il suo scudetto di Mussolini, il suo Corriere dello Sport, i suoi gossip, le sue radio, la sua curva, i suoi Amendola, i Renato e i Principe, le sue Rossella ed i Marione, i Rizzi goal e le Chanel, i chi ha purgato e a chi l’hanno chiamato i genitori, si però ora basta. A me la squadra di Andreotti, dei ministeri e della Lupa, a pelle non ha mai fatto senso (Sensi, si). Certo, potevano quest’anno pure fare meglio, han vinto pur sempre un porta ombrelli. Ma con ognuno han fatto un pianto, vero, ho pianto pure con la mia. Grandi però.

Che grandi figli di puttana.

 

Pubblicato il 19/5/2007 alle 10.26 nella rubrica Appuntamento col sentimento.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web