Blog: http://ricchiuti.ilcannocchiale.it

Bidòn bidòn, bidòn bidòn, Gaza bidòn Gaza bidòn

 

Leggiucchiando in giro.
Ma di che parlano 'ste moriture, a che resistono, a quale occupazione si riferiscono quando giustificano il folle gesto di piazzarsi davanti ad una artiglierìa "siam scudi umani contro l'occupazione", chè poi subito c'è l'eco in Italia di Resistenze mal digerite, "sissì, anche mia nonna partigiana faceva così", ma quando mai, la Resistenza Italiana era tutto fuorchè suicida e di gente che ambiva a farsi immortalare sui giornali.Visto che stanno a Gaza liberata, pensassero piuttosto, se proprio non ce la fanno a ribellarsi ai carcerieri col Kassam e non si pretende tanto, ai casi umani propri.
E poi Lieberman subito sugli scudi, con un giudice solerte subito alle calcagna, come a un Berlusconi qualunque, a riesumare vecchie immancabili immarcescibili storie di corruzione avvenute dove ? ma in Israele, i riscontri e prove dove ? ma all'estero, rogatorie rogatorie cercasi.
E' così che c'ero arrivato, passando per le "israeliane che fan lacrimare i bambini a scuola", a Fini.Dall'immane udite udite massacro bidone di Zeitun, in realtà un set tra un brocco furbo e gli All Blacks in mischia, otto Tshal uno Hamas e non è mica colpa dello Tshal.La mira può essere quel che è, anche uguale per tutti.La forza no.

Pubblicato il 8/11/2006 alle 22.1 nella rubrica La Voce della Fogna-Rubrica di decomposizione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web