Blog: http://ricchiuti.ilcannocchiale.it

Guido Rossi, D'Antona, libera opinione per pubblica forca

24-05-06
A prescindere da quel che pensiate di Rossi o sulla camicia di forza a Borrelli per le magnifiche e progressive, ottimisti che tutto s'aggiusta e preconizzatori di autodafè che portano sfiga, ci sono dati oggettivi, accertati, essenziali.
Le intercettazioni fatte circolare sui giornali e kassamizzate dai tg sono materiale non probatorio, inutilizzabile, illegale.
Il pastone mediatico, innervato dalle veline di autorevoli opinion makers come la redazione one man show del Romanista e similiari house organ di curve freegiornalinare, mezzo tifosi e mezzo ambiziosi, si avvia a cellofanarsi, di mirabolanti trovate stroboscopiche a dannunzianesimi dai buchini delle serrature di fantàsia, per le future generazioni come cattivo maestro di sciocchezzaio scoreggione.
L'unico ad aver detto qualcosa di sinistra in tutta la vicenda d'intercettati ed intercettandi è manco a dirsi e guai a riconoscerselo il neoMinistro di Giustizia Mastella.
Per la più nobile delle cause, certo : gli affari suoi.
E che Iddio li benedica, insieme a tutte le cattive chè interessate intenzioni di cui non lastricano gli Inferi di quelle buone chè disinteressate.
---
 
Continuo a copincollare etica pura dai threads migliori del più bel Bar della Forca allo Sport che c'è.
Dalla Questione Morale, tutto  maiuscole, punto.
E'arrivato Godot che chiede, da non fondamentalista e innocuo non bacchettone, nuovi 68 e pieni poteri al pensiero critico contro gli uomini meschinamente eletti che nulla possono, in attesa dell'Uomo nuovo.Che riscriva i codici etici a prova d'errore.
 
--
La questione morale.
Da: <NOBR>Soprannome MSN__godot_</NOBR> Inviato: 23/05/2006 19.03
Continuo a pensare che purtroppo nessuno può farci quasi nulla. Ci vorrebbe un nuovo 68, qualcosa di epocale. Non sono un fondamentalista o un bacchettone. La corruzione esiste da quando l'uomo decise di delegare a un altro uomo un pezzo di potere. Il problema si manifesta quando la corruzione diventa un sistema di potere, una gestione della cosa, pubblica o privata che sia. Nessun Mastella può fare nulla e non perchè sia Mastella. Il problema rimane di tipo culturale che, a mio avviso e lo ripeto, collima con l'assenza di un pensiero critico. E, tanto per estendere il concetto, per pensiero critico intendo un nuovo modo di pensare la società e la sua organizzazione. Sono comunista e dovrei essere, per proprietà transitiva, uno statalista. E lo sono ma devo ammettere che la corruzione si annida sempre fra le pieghe di uno stato che ha funzioni di controllo estese. Pertanto un nuovo concetto di stato e società sarebbero alla base di un processo critico costruttivo. Una revisione profondo di codici etici e materiali, regole e leggi, procedure e norme. Tutto in uno a un processo di crescita culturale, una nuova formazione di coscienza civile che tenga conto degli errori del presente e del passato.
Ci vogliono scelte coraggiose e impopolari e uomini adatti a farle.
Non vedo nè l'uno nè l'altro

---

Meno male.In fondo non è cattivo.La speranza, seppur nel temporeggiamento, ce l'ha lasciata.

Chissà pure che mentre s'aspetta non vinca a tradimento una qualche scelta pavida e popolare.

Ci spero tanto.

Link :

http://groups.msn.com/MlightCafe/general.msnw?action=get_message&mview=0&ID_Message=41721&LastModified=4675573748944933821
---

Veline coglione, Pastorin, le esperienze di Pastorin il direttore, gli articoli di fede di Travaglio il finto bello, le svisate vecchie sulla camorra a Napoli '88 di Travaglio il finto competente, le esaltate di Bracardipivo il copincollatore zelante del Romanista su Msn che equivale a tutti i forum del Regno, le difese sciacquettate senza sugo e sbaffi d'imprecisione che se lo portano del Tuono finto interessato, l'invito di Vq a Gomez e Travaglio affinchè faccian buttar giù alberi all'istant book anche per questo far i conti con le serve, le sottolineate ai "dilinquenti" di Bracardipivo l'aspirante giornalista in cerca di book presso il Moonlight, le esperienze delle Veline nel pallone, il primo pentito e mezzo di dietrologie inutilmente discolpanti un quarto, prontamente ribattezzate "da sfintere" dal Guardiano della Etica Ortodossa di un Mondo d'Amore e Vecchie Querce, un clima d'odio, livore e becerume di ruspanti al sugo addosso molto bello nel thread per eccellenza degli afrori al cui confronto il Forza Ghana qui su Sc è davvero una cacatina esile e carina.

Quanto mi sarebbe piaciuto bastonarli senza ammazzarli quà.
Alla pari, da Pendaglio a Forca.
 
Link:
http://groups.msn.com/MlightCafe/general.msnw?action=get_message&mview=0&ID_Message=41664&LastModified=4675573848299807802
---
 
05-06-06
Rossi un pò ci fa e tanto ci spera.In cosa ? In una abbondante libagione postmondiale e un cerchiobottismo di sostanza alla faccia del celodurismo borrelliano di parata.E di paranza.
Oggi il pesce grosso da cacciare, la priorità nazionale sembra la destituzione di Galliani dagli incarichi federali.Solito sistema, solita trippa, due giorni di forcing di presunte testimonianze ed assonanze, prima passa l'idea che il sistema Milan sia una sottospecie(i guardalinee rossoneri, gli arbitri bianconeri, pensa te il grottesco) del sistema Moggi e poi che siano l'idem sentire, che Moggi è Galliani e Galliani Del Piero, De Sanctis lo fa pensare e Borrelli scava scava per arrivare a Berlusconi.Non vi scandalizzate, l'han fatto per tutti così.
Basti leggere il Corsport.Interrogano Pagliuca, i probi magistrati.Perchè, Pagliuca, ha forse prove ci corruzione o di scommesse o qualche altro accidente le abbiano combinato alle spalle, sue e dell'intero(insomma, quel che resta) calcio italiano ? No, m'han convocato per sapere se in Bologna -Juve il fallo su e da Cipriani ci fosse.Era rigore, sapete, che credete ?
Capito il baratro della giustizia italiana ? Vi scandalizzate, si.
Ma è sempre stato così.
Oggi la segretaria degli arbitri e forse il vice Moggi al Gran Consiglio Federale.
Rossi ci mette una pezza e confida nei tempi lunghi.
O, semplicemente, sulle interviste degli accusatori trascritte sui giornali.
 
La vedova D'Antona,a  proposito di terrorismo, ha già smentito.
---

La Procura di Torino, quella che aveva assolto in istruttoria, ora vuole avocare tutto il bubbone illegale nato illecitamente per effetto domino della pubblicazione ai quattro venti e in barba alla privacy di materiale non probatorio divenuto tale a furor di Gazzetta dello Sport che in un paese appena appena sopra la soglia della decenza avrebbero già distrutto per prassi garantista.
Insomma, vogliono ributtare magari tra le fauci del Guariniello scottato perchè sul doping Zeman a parte non aveva niente quella Calciopoli sulla quale intercetti compresi proprio loro avevano stabilito di non aver niente.
Perchè ? Ma è semplice, miei Giocondi di Mani Pulite.Le manine di Maddalena, il giudice proscioglitore, son passate al setaccio di Travaglio, il piemme a gratis distaccato al Tribunale del Popolo, dove si processa il popolo, presso l'Unità, per antiche ragioni d'antiberlusconismo che morto il Puzzone rimane la puzza o trapassato lo Santo gabbata sinistra e motivazioni popolari di tal antico genere e profondità.
Il qual signor Giudice non togato ha ravvisato senza garanzia i seguenti reati : richiesta/concessione di biglietti gratis per la tribuna non si sa quanto d'onore.Ed un parkimetro di troppo non versato.
Tribuna corrotta, inchiesta sospetta.
Non possiamo che avere giustizia ora che è da cotanto occhiuta in preda agli atroci dubbi da (utilizzi propri d'impropri) ferri del mestiere: è l'ora del Travaglio delle Maddalena pentite sotto scorta.


Pubblicato il 5/6/2006 alle 18.14 nella rubrica Scandal ?.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web