.
Annunci online

ricchiuti


Diario


31 dicembre 2006

Fin 2006-Rock your soul

Piazzato pure io il famigerato video della (mancata) esecuzione in video di Saddam Hussein.
Non bisogna sottovalutare la morale libera di Internet.Su Youtube circola solo vorrei ma non posso del genere.( Ed Internet video è sostanzialmente Youtube, la periferia come in qualunque Impero non conta ).
Casti e puri.

Come appunto dicevamo, a proposito di ferocia candida nell'esibizionismo, a proposito dei buoni propositi per i nostri 2007.
E giova, visto che è diabolico, ripetersi.
Mezzo gangster, un quarto d'ora d'anima e due quarti di belletto nel balletto.
Mi raccomando.Cortesie per gli ospiti.








permalink | inviato da il 31/12/2006 alle 18:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 dicembre 2006

Davvero ( c'è di ) meglio di una condanna a morte ?




permalink | inviato da il 31/12/2006 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 dicembre 2006

Buoni proponimenti per il 2007-Come bisognerà essere

Come bisognerà essere nell' anno nuovo ?
Ma come Zlatan Ibrahimovic.
Gangster come una ballerina.
Talento puro al servizio a briglie sciolte del più impuro, ma su piazza, tra gli offerenti.





Meglio di una condanna a morte.





permalink | inviato da il 31/12/2006 alle 17:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 dicembre 2006

Cane di paglia o dell' ambigua innocenza

Travaglio.Quando dice che pure Moggi & Moggi beneficerebbe dell'indulto perchè come se stessero già in galera.
Quando sostiene, no i giornalisti in politica no, son cose che fanno male, Santoro no, lui fa bene.
Quando chiede alla Commissione Antimafia però che si dimettano tutti a partire dagli incensurati, direbbe il vecchio pazzo Syd Barrett, il cane impagliato è ben più triste di me.

http://www.youtube.com/watch?v=E6isKX-xVo4






permalink | inviato da il 31/12/2006 alle 13:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 dicembre 2006

Anche la stampa antiborghese alla fine si stancò di epatir

Uno potrebbe davvero esser rotto a tutto.Uno (che pure perdipiù legge) potrebbe davvero esser rotto a qualsiasi cosa finchè nulla più gli facesse far oooh.Che meraviglia.
Epperò quando un Christian Rocca, quello del Super Onu invece dell'Onu, del più internazionale, europèèo, intermondiale che sia mai nazionale che mai, quello che ci ha accomunato la Madre di tutte le battaglie di competenza sulle giurisdizioni domestiche modello Calciopoli, che se pure lex no lex se sciocca e illegittima lex, insomma quando un Christian Rocca conciato di questa maniera trova il tempo di meravigliarci affermando che comunque Saddam Hussein tutto sommato chissenefrega ha trovato giusta e legale mercede perchè giudicato, dura lex, da una corte irachena e non da un Tribunalone sans frontier, ebbè, anzi oooh, meraviglia delle meraviglie, abbiamo trovato anche per le giurisdizioni fatte in casa il limite d'incompetenza.




permalink | inviato da il 31/12/2006 alle 9:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


30 dicembre 2006

a me costa una vita








permalink | inviato da il 30/12/2006 alle 23:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


30 dicembre 2006

Olè

Metafora riuscita.E mentre Lexi Amberson, violando il mio autodivieto la nomino e non invano, parla di se stessa tramite la giovin signora, unica vivente e sopravvissuta, dei Mamas end Papas, la più giovane, indifesa bella e troietta del blog di Lexi Amberson che sebbene non capisse nulla di musica era l'unica in grado di farci soldi per il resto degli autori del blog di Lexi Amberson.Olè è il cinepanettone più d'autore, pretende niente parolacce e niente nudi di donna, e dunque più pretenzioso che ci sia.George Michael nel mentre nell'ultima antologia su bancarella non s'inserisce giovane, commerciale, putain e felice nel Club Tropicana e rimanda chissà a quando, sebbene anni 43, il riconciliarsi col suo passato.
Chissà quando lo farà Facci, il magnifico cornuto dei Mamas end Papas, le Mamme e le Papà di Lexi Amberson.





permalink | inviato da il 30/12/2006 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 dicembre 2006

Descrizioni di descrizioni




Sto ancora leggendo e certo che la prima cosa che uno può pensare è che lei si compiaccia davvero quando scrive. Che poi io non capisco perché non dovrebbe compiacersi uno che scrive come scrive lei.
Commentatori ne ha, notavo, quando scrive di calcio, più che altro detrattori anti-juventini, che sappiamo essere numerosi a questo mondo. Ma non è blog di calcio e quindi accontentiamoci.
Che poi lei, non assecondandoli in chat, li fa praticamente morire lì. E si sa che il blog-tifoso se non si accapiglia sui trecento commenti, un po’ si disaffeziona.
Il tocco fatale lo dà però sulla politica. Considerato che  il lettore medio ama in un certo senso collocarsi da qualche parte, prendere parte, schierarsi da una o dall’altra parte.
Ecco, qui manca proprio…. la parte. Massimo disorientamento.
Sanno che ha letto per un po’ il Manifesto, che vota Rifondazione, che ha votato anche per il Pds in passato, che c’ha il link ai radicali e che adesso legge il Foglio.
Gesù, meglio andare dall’ Adinolfi a scrivere Viva Prodi, Abbasso Prodi.
Sorvolerei sulla sua vita privata. Che anche lì, non si capisce nulla e l’ unica domanda che un lettore si potrebbe fare è che se sua moglie quella sera gliela avesse data forse quel post…..ma poi il Ricchiuti è veramente sposato ?
Altro discorso sono coloro che vengono e la leggono per capire che sostanze stupefacenti sta usando ultimamente, ma poi non si capisce perché non glielo chiedono, che lei pare persona assai gentile e risponderebbe pure.
E pure potrebbe essere un bluff, per chi la legge e per chi tenta di capirla, senza venirne a capo.
Non per me, che “ la amo al naturale “ e che ne vengo a capo, senza nemmeno presumere che la sto capendo. Ma vado ad intuito e senza zelo ( che magari un giorno me lo spiega cos’è, lo zelo ).
Continuo……
Forse qualcuno potrebbe notare che il desiderante voler diventare una firma di Macchianera, non sempre paga. Vero è che non paga lo stesso il nasconderlo. Si chiama necessità.
E confesso che sul Ferrara/Travaglio 1 mi sono arresa anche io, ma forse perché avevo, (sbagliando),  già letto il Ferrara /Travaglio 2.
Ma è  sulle donne che resterà un mistero. Lei a loro e loro a lei. Ragione e Passione. Etica ed Estetica.
Un perfetto equilibrio e quando lo avrete compreso, loro a lei e lei a loro, non potrà non esserlo.
Un idillio.

Poi, poiché un po’ artista lei lo è, le dedico questo scritto di Picasso, affinché perdoni queste mie considerazioni sul suo blog. Perché mai avrei voluto tentare di spiegare il quadro, ma forse utili a capire come mai non mi stanco di guardarlo.

“ Tutti smaniamo di capire la pittura.
Perché non si cerca di capire il canto degli uccelli ?
Perché una notte, un fiore,
tutto ciò che circonda l’uomo
piace tanto senza che si cerchi di capirlo?
Invece, la pittura la si vuol capire.
Quel che invece devono capire
è che l’ artista opera per necessità;
che anch’egli è un infimo elemento del mondo,
e che non dovrebbe essere considerato
più importante dei tanti oggetti naturali
che ci incantano ma che non cerchiamo di spiegarci.
Chi cerca di spiegare un quadro
va spesso e volentieri fuori strada”




Teresa




permalink | inviato da il 30/12/2006 alle 17:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


30 dicembre 2006

Credevi di cacciare-stop-Ma adesso-stop-La preda sei tu.

Bene.Un altro motivo che se ne va.Un'altra causa persa.L'ennesima battaglia di principio per i diritti inventati dall'Occidente che l'Occidente perde tradendo se stesso.Mentre nel ranch texano odo augelli far festa.E li invidio.Si, perchè negarlo, c'è qualcosa che ci attrae definitivamente nel bene e nel male in chi sta festeggiando la penzolata di Saddam Hussein.Chi ha vinto, in queste ore, con quella corda, come sempre.Chi ha capito tutto.Ossia che mentre cade l'ultima, l'ennesima ultima illusione di esser meglio di chi gasava i curdi, fa festa a se stesso che non è migliore di chi gasava i curdi libero di non esserlo, migliore, mai più.Perchè è quello il senso di quel trenino nella Factory Bush.
Una liberazione dei sensi dai sensi di colpa per il dovere esser chissà che cosa.Oggi siam tutti assassini come i veri assassini, siam tutti gasator di curdi.
E a questo punto basta, meglio così, cin cin chissenefrega cin cin, come la Santarelli mettiamoci in mutande, ancor d'infermiere della coscienza ma di quella più vecchia di tutte, più vecchia del mondo, della coscienza nuova, quella sexy, e vai col coro.Evviva noi ritrovate groupies.Che il vincitore possa assolverci da ogni peccato, mondandoci in cambio del mondo intero.
A questo punto poi bisogna proseguire l'opera.A questo punto, giovani vecchi illusioni delusioni e mi raccomando innocenti in gran quantità, ammazzateli tutti.
Oggi rimorto l'Occidente che promette a se stesso solo ciò che non può mantenere.L'alba in cui nacque l'odio.Cosa resta, quella parte di me più vicina al nulla.Ogni parola non ha più peso dell'aria.
Come Pirandello che sceglie la morte vista dalla parte dell'assassino chè piuttosto il dolore dell'eterna innocenza.Come il professore piegato a far il verso per un pò di sollievo dell'Angelo Azzurro.Come Pink trascinato fuori dal televisore al concerto di Norimberga chè preferirebbe, tra archi, trionfi e cibo per la mente, l'immaginazione al potere col trenino, non fossimo mai nati.
Credevi di cacciare ma adesso, e adesso la preda sei tu.Saddam, tu Ricchiuti.
Nel solco tracciato dalla violenza, magari ci spunta un fiore in bocca.
Oggi per davvero si festeggia l'ultimo mio, dell'Occidente vecchio, funerale.
Chicchirichì.








permalink | inviato da il 30/12/2006 alle 14:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 dicembre 2006

Glossario sul tradimento del Ricchiuti

Se non c'è virtù pubblica, c'è il caro vizio nel privato.Un elogio della libera e moderna e privatistica mammana così fan tutti ? Può essere.Perchè no.Meglio abbuffarsi nel silenzio compiacente della bella chè vincente ipocrisìa che contrattare estenuati virgole di principio.

Della serie, vado a beccarmi, anzi.Mi sto beccando un Pacelli d'annata, tutto una delizia di specchi e arazzi.





permalink | inviato da il 30/12/2006 alle 10:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   gennaio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Versi infamanti
Archivio
Articoli altrui
Posta
Pruderie
Sto leggendo
Heroes & villains
Anteprime
Liala
Andrea's version collection
Caro Diario
Scandal ?
Politicamente corretto
Diario Bertinotti
Cultura moderna
Operazione simpatìa
La Voce della Fogna-Rubrica di decomposizione
Vado a letto dopo Ricchiuti -rubrica di non affiliazione
Markette acchiappa click
L'ultima raffica
Dicono di lui
Appuntamento col sentimento
Dalla parte della Reazione
The Adolf Hitler dance
Spigolature quasi, non proprio, quotidiane
Morte di un giornalettista
Isn't she lovely ? Parlatene di Uic purchè ne parliate
George & Mildred
Et in arcadia ego
Dimostrazioni
L' immoralista

VAI A VEDERE

La Santa Sede
Anno Paolino-indulgenze plenarie
Radio Vaticana
Langone
Il Foglio
Lemonsound
Mario Adinolfi (La Montagna Disincantata )
Dacia Valent nuovo che avanza
Miguel Martinez
TopG, la satira del rubare le caramelle a un bambino, il divert.autentico che non dovrebbe piacerci
Msn-Gruppi
Edicola
GIORNALETTISMO
Makìa
Ciclofrenia-ricordati di leggerlo perché è bravo
Luigi Castaldi, non possiamo non dirci











CERCA