.
Annunci online

ricchiuti


Operazione simpatìa


22 settembre 2006

Il diritto di cronaca è una bufala e rovina il gioco più antico che c'è, ditegli di smettere

Insomma, io in questo bailamme un pò fesso, di gente sgamata dai dipendenti e di excusatio non petite di Moratti che questa volta giura sulla testa di Tronchetti mentre Ferrara su Panorama giura che non è che Prodi sia matto come aveva scritto sul Foglio ma che sia solo colpa del Clan manco fosse Don Backy, sulle intercettazioni la so e basta, senza preoccuparmi neanche se l'abbiate capita.
Che il diritto di cronaca con i verbali delle procure, i mattinali delle questure e i tabulati delle schede Tim non si fa.Poi il ricatto privato, quello è sempre esistito, non ci riguarda noi interesse pubblico da tutelare, ci si è cambiato il mondo con quello.
Il diritto di cronaca è una bufala e rovina il gioco più antico che c'è, ditegli di smettere.
Sopra il vestito nulla, sotto fate un pò come vi pare e vinca il migliore.






permalink | inviato da il 22/9/2006 alle 12:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 settembre 2006

Viaggi della speranza

 

L'Andrea's di oggi è perfetto.Buon viaggio della speranza a tutti, o voi che usate il telefono e sperate nel calcio.
 
----
 
Andrea's version

Di Tronchetti Provera non parleremmo nemmeno se ci mandassero l’esercito. Però si può parlare d’altro. Non di Prodi che ha incontrato Ahmadinejad, su quello non mancheremo di apprezzare i risultati. Ma possiamo parlare di giustizia, che tra l’altro ci fa tornare giovani. Sospensiva della riforma a parte, non c’è niente di nuovo, in compenso rifioriscono le idee. Paolo Flores d’Arcais vuole tornare in piazza “contro il centrosinistra che ha fatto l’indulto, ci vorrebbe un nuovo Palavobis”. Beppe Severgnini vibra di sdegno e scrive: “Certo, il carcere è una tragedia. Ma un anno di prigione – non una vita: un anno – ha rinsavito molti cittadini importanti negli Stati Uniti e nessuno ha protestato”. Della felice serie: una galera al giorno toglie il medico di torno. Poi Pancalli, il nuovo commissario. Con Rossi dimesso, se ne stava partendo anche Borrelli. Non sia mai, si è impuntato Pancalli, Borrelli lo rivoglio con me. Qualcuno, Juve a parte, dovrebbe prendersi la briga di spiegargli che la palla al piede, quello è il calcio, la palla al piede più le strisce è un altro sport.




permalink | inviato da il 22/9/2006 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 settembre 2006

Ai moralizzatori estorsori revochiam gli scudetti

Il Nuovo Dizionario dei sinonimi e dei contrari a dieci euro in edicola recita uno strambo paradosso.
Porta ancora, purtroppo, come contrario e non sinonimo di utile la parola danno.
Ma verga tra le parole "impossibili", quelle difficili, di improbo uso, il termine "discinto".
Al giorno d'oggi d'accordo che il danaro ed il profitto son ancora sterco del diavolo per buona pace della nazione.Ma che la gente non si spogli con facilità questo sì che a me appare improbabile.
D'altronde l'antipatìa, che pure rientrerebbe nella categoria delle missioni un pò impossibili,è un dono naturale e non si impara a scuola di salotto.
Ah.Ci sarebbero gli insulti a Bertinotti dall'ex capo dei girotondini oramai appiedati senza girotondo, Flores, nell'anticipazione di Micromega.Lo sappiamo no?, inciucioni chi legge, Berty intercettato come il re degli ignoranti cosa sia una vera etica pubblica al servizio consapevole, e magari prezzolato, del re di Prussia.Stalinismo puro, chi non è puro con me scomunica, se non piccone, lo colga.
A proposito di intercettazioni illecite, tanto per chiudere lo Zibaldone senza crema e voglia di oggi, visto che son coinvolti i vertici Telecom, che i moralizzatori estorsori, mi sento Flores per osmosi da frequentazione, concorso esterno in giustizialismo và, vengan moralizzati o quantomeno revocati. 
Che si revochi lo scudetto (di cartone) all'Inter.




permalink | inviato da il 22/9/2006 alle 10:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 settembre 2006

E lor chissà che si credevano

 
Ora che si è capito che Shinawatra, il premier deposto, è come Berlusconi, uno che si è fatto da sè, e pure il che non guasta mezzo cinese, il golpe thailandese in favore della monarchìa è diventato "de sinistra".
Il posto di quel golpe ?
Al Forum Mondiale prima fila.




permalink | inviato da il 21/9/2006 alle 11:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 settembre 2006

Dio un pò come noi altri

Sembra passato un millennio da quando diciottenne inorridii mio padre con un colloquiale "imperrocchè", sa di arcaico disse, vuol dir che a diciott'anni sei già vecchio dentro.Già andato, probabile.
Polito scrive frizzantino, ogni due frasi uno slogan, tipo che so "vuoi veder che il mercato è di sinistra ?", a me piace che sia passato al Foglio perchè è un giornalista libero, insomma come tutti noi, che non ha paura degli amalgami spurii di aree culturali left-right, insomma non teme la pappa grigia quasi come tutti noi, e soprattutto interista che non sbaglia. 
Tutto questo per raccontare che ieri ho detto ad un mio amico gran no global di lotta e di governo(della lotta) che dopo tanto penare nello scovar segreti e cullar speranze del mondo che verrà ed attivismo sarebbe uno splendido traditore, in nome del mondo che viene.Se solo ci provasse a credere davvero che Dio sia solo uno strumento utile, come Lee Harris su tre pagine dixit che non leggerò, dal momento giustappunto che l'è morto.E tutto quasi gli è possibile.Insomma, come tutti noi.




permalink | inviato da il 21/9/2006 alle 9:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 settembre 2006

Aiuto, le decisioni irrevocabili

Aiuto, le decisioni irrevocabili

Attenzione. Qui non vi si impegnerà mica con il dibattito tra la sinistra e la destra hegeliana.

Pur intrisi di "ansia comparativa" tra valori assoluti e loro realizzazione storica da buon garantisti, come il buon Luigi Manconi pure, non devieremo dal percorso storico dell’assoluto del disimpegno.

Anche perché a quanto pare non soltanto dei super carcere nessuno sa più che posizione non pigliare ma che pure il geniale assunto che tanti problemi messi alle strette ideologicamente ci aveva risolto secondo il quale destra e sinistra mica esistono più, pare andato via o a male.

Insomma, per quanto ormai si sia abituati a considerare pop al massimo un tocco di culo al contorno, ci tocca.

Essere o non essere, temere o non temere.

Insomma, è la mia prima Croce di Davide al collo, abbiate pietà.

Sì ch’io sfoghi ‘l duol che ‘l cor m’impregna.

Compatite questo sopraggiunto senso identitario senza offesa, mi raccomando, per di voi alcuno.




permalink | inviato da il 20/9/2006 alle 17:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 settembre 2006

Mi serve una parabol(ic)a

Ier sera Ballarò, prima puntata nuovo ciclo.I soliti ospiti fissi sono i vecchi soliti ospiti fissi.Come ti sbagli, Bersani, Tremonti, Ferruccio De Bortoli.Unica novità, ora è l’oppositore Tremonti a dar del nervoso al governo Bersani.




permalink | inviato da il 20/9/2006 alle 17:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 settembre 2006

Noi, mai da soli, ci accompagna la mamma

 

Noi, mai da soli, ci accompagna la mamma
 
Mica come noi altri fanfaroni molliccioni democratici intimi e persuasi della democrazìa che chiediamo sempre tutto, persino il culo alle nostre signore dei diritti e delle pène, e non prendiamo mai niente.
Che carini 'sti thailandesi, che ci promettono, a noi altri tutti attenti e vigili padri costituenti, una nuova costituzione finito di sfasciare la vecchia che non piace senza perdere ulterior tempo o indugiare con il classico "cosa penserai di me".
Ballassero pure il merengue, saprebbero persino di sinistra.
Sarebbero in pratica Chavèz.
 
 




permalink | inviato da il 20/9/2006 alle 13:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 settembre 2006

Operazione simpatìa

In Occidente, ha ragione il Papa, troppi diritti e troppo egoismo.
Qui si ritirano ricorsi e si diventa simpatici.O, al limite, si diventa Lapo Ellkann.

Ieri ho volutamente fatto addormentare mia moglie senza ottemperare ai miei doveri coniugali.
Sapendo che è da molto che non lo faccio e ciò ha spinto mia moglie a guardarsi un pochino intorno.
Per non incorrere in tentazioni e ripensamenti, mi sono perfino masturbato facendo persino cilecca la seconda volta, rassicurandomi dunque sugli sviluppi futuri.
Tutto questo però mi renderà simpatico al corteggiatore della mia signora.


Il mio cinismo mangiucchione ammettiamolo è diventato talmente scoreggione che non fa neanche più ridere amaramente nessuno e va ridimensionato.
Ecco perchè fedele ai miei propositi di conquistar primati in simpatìa mi son recato al posto dove avevo parcheggiato l'auto e ho ascoltato di buon grado le giuste lamentele del parcheggiatore straordinario.
Il quale mi ha in dieci minuti riferito le voci che correvano sul mio conto come automobilista, che avessi sempre evitato di far incidenti perchè telefonavo nonostante sia privo sia di telefono che di telefonino all'Aci per far le griglie di automobilisti, e convinto testè a dargli le chiavi della mia auto, testè revocata, per consegnarla al primo che sarebbe venuto.
Ho dunque testè rilevato che fosse proprio lui, al ritorno da un altro arbitrato ma in secondo grado infruttuoso, il primo arrivato da quelle parti e accettato di buon grado di pagare pegno a ciò che è giusto, a quel che è giusto è giusto, sfilandomi le chiavi dal petto in cambio di un polsino.
Ho rassicurato il nuovo proprietario della mia auto che non avrei fatto alcun ricorso e che in cambio non pretendevo neanche uno sconto di penalità sulla patente a punti.
Considerando che pur avendo vinto meno di Moggi ho pagato anch'io comunque subito dopo il doveroso premio di responsabilità per tutto l'anno all'assicurazione, rendendomi il più simpatico degli automobilisti autostoppisti a piedi,
c'è di più di un Cobolli Gigli che non ho neanche chiesto al nuovo possessore della mia auto un passaggio qualche volta.E l'arbre magique o lo stereo nuovo, non me l'ha pagato neanche.Altro che Ibrahimovic, quell'antipatico.
 
 
Poichè sono in vena di diventare davvero simpatico a  tutti,senza frontiere e confini accertati, ho deciso di accettare di sottoporre a revisione le idee con cui son diventato famoso e amato sui forum internet.
Ecco che all'improvviso ho cominciato a dare ragione a tutti quanti, specialmente, per aggiungere un tocco di cavalleria cortese, simpatico e cavaliere, agli utenti donna.
E' finito che la nick con la quale dovevo uscire e che dopo tanti anni di battaglia aveva deciso di darmela per ringraziarmi delle liete e tante ore spese a cercare di confutarmi inutilmente ha prima perso d'interesse quasi subito.Giusto in tempo per il fatidico giorno.
E poi non è riuscita neanche, denunciandolo pubblicamente nell'ilarità generale. a contattarmi in tempo per disdire prima che affrontassi un viaggio di otto ore di treno tra cambi ed autobus, visto che non ho più la mia auto, perchè il mio nemico forumista giurato di sempre,
al quale lei si è concessa quel giorno stesso, denunciandolo pubblicamente nell'ilarità generale, mi aveva punto bruciato il pc tramite posta elettronica profittando della mia nuova e simpatica propensione a rispondere sempre si.Allegati compresi.
Senza fare ricorso nè al Tar, nè all'antivirus.

Leggo Filosofia3000, così sta scritto nei links.In realtà così voglio farvi credere.E' a questo che servono i links, sviare l'attenzione del dibattito pubblico dai mandanti ideologici veri.
In realtà leggo Platone direttamente alla fonte, da certi frammenti di testi in aramaico preziosissimi che mi son costati un occhio della testa e che ancora pago col mutuo in banca.
Ma, pur tuttavia, considerando che ho deciso di far il beau geste di divenire il più simpatico ad esempio dei sorrentini, come il fu commendatore cavaliere Carotenuto Antonio, trovandomi per l'appunto a Sorrento
ho ben volentieri regalato tal rotolo inestimabile alla prima pescivendola in affitto onde ci incartasse, al posto dei soliti quotidiani, il pesce truffando sul peso.
Naturalmente senza avvisarla di niente per non fare l'antipatica figura di chi vuol far sapere che conosce l'aramaico e chi no.
Sarò diventato senz'altro più simpatico ai soliti quotidiani.Ai soliti noti.




permalink | inviato da il 11/9/2006 alle 16:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia           
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Versi infamanti
Archivio
Articoli altrui
Posta
Pruderie
Sto leggendo
Heroes & villains
Anteprime
Liala
Andrea's version collection
Caro Diario
Scandal ?
Politicamente corretto
Diario Bertinotti
Cultura moderna
Operazione simpatìa
La Voce della Fogna-Rubrica di decomposizione
Vado a letto dopo Ricchiuti -rubrica di non affiliazione
Markette acchiappa click
L'ultima raffica
Dicono di lui
Appuntamento col sentimento
Dalla parte della Reazione
The Adolf Hitler dance
Spigolature quasi, non proprio, quotidiane
Morte di un giornalettista
Isn't she lovely ? Parlatene di Uic purchè ne parliate
George & Mildred
Et in arcadia ego
Dimostrazioni
L' immoralista

VAI A VEDERE

La Santa Sede
Anno Paolino-indulgenze plenarie
Radio Vaticana
Langone
Il Foglio
Lemonsound
Mario Adinolfi (La Montagna Disincantata )
Dacia Valent nuovo che avanza
Miguel Martinez
TopG, la satira del rubare le caramelle a un bambino, il divert.autentico che non dovrebbe piacerci
Msn-Gruppi
Edicola
GIORNALETTISMO
Makìa
Ciclofrenia-ricordati di leggerlo perché è bravo
Luigi Castaldi, non possiamo non dirci











CERCA