.
Annunci online

ricchiuti


Diario


1 ottobre 2008

Vita violenta, un musicarello

http://www.giornalettismo.com/archives/6130/a-gambe-aperte-vita-violenta-di-karin-schubert/

La storia della spoliazione costante e senza limiti, dai '70 ai '90, di una donna senza colpe o particolari meriti che, come il '68 che in fondo rappresenta, parte da un sole alto ed arriva a uno sotto regolazione, passando dalla bellezza allo stato brado (da cavalla a cavallo) alla "confessione" delle sue colpe in pubblico per una italianissima mazzetta nelle mutande, e tutto sul cavallo di una ferocia che la degrada lasciandola italianizzata nel non farsi fregare dall'ultimo "animale" che imbroglia di lacrime di profumo, la musicherei così.
Prima parte (facilissimo, inevitabile quando si è giovani sul serio e Karin lo è stata davvero) :






Il resto, questa (è la canzone che ho avuto in mente durante tutto il pezzo tranne il primo paragrafo). Sulla notte che copre il sole. Che non le dà alcuna guardata.




Il monologo di Mamma (un po' come quello alla bambola di Andy Summers) è un omaggio al Vecchioni che segue. Un po' di poesia che innerva lo schifo. Se leggete i commenti, noterete che tutti pensano che facesse tutto solo per i soldi (è vero solo quando si "pente"). Se leggete, vedrete che hanno voluto leggere così.
Quel monologo in realtà è un dialogo muto con tutti si indicibili e incondizionati di mamma da quell'altra parte.




L'io narrante si alterna. Una volta è lo sguardo dell'autore, poi Karin, una volta è il figlio nel monologo della Mamma, poi lei, un'altra volta è Costanzo. Poi di nuovo lei.
Lo sguardo dell'autore è l'unica cosa che veste Karin. Tutto il resto la spoglia.
E' una spoliazione continua di una donna senza colpe e senza gloria.




permalink | inviato da ricchiuti il 1/10/2008 alle 20:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre        novembre
 
 




blog letto 985863 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Versi infamanti
Archivio
Articoli altrui
Posta
Pruderie
Sto leggendo
Heroes & villains
Anteprime
Liala
Andrea's version collection
Caro Diario
Scandal ?
Politicamente corretto
Diario Bertinotti
Cultura moderna
Operazione simpatìa
La Voce della Fogna-Rubrica di decomposizione
Vado a letto dopo Ricchiuti -rubrica di non affiliazione
Markette acchiappa click
L'ultima raffica
Dicono di lui
Appuntamento col sentimento
Dalla parte della Reazione
The Adolf Hitler dance
Spigolature quasi, non proprio, quotidiane
Morte di un giornalettista
Isn't she lovely ? Parlatene di Uic purchè ne parliate
George & Mildred
Et in arcadia ego
Dimostrazioni
L' immoralista

VAI A VEDERE

La Santa Sede
Anno Paolino-indulgenze plenarie
Radio Vaticana
Langone
Il Foglio
Lemonsound
Mario Adinolfi (La Montagna Disincantata )
Dacia Valent nuovo che avanza
Miguel Martinez
TopG, la satira del rubare le caramelle a un bambino, il divert.autentico che non dovrebbe piacerci
Msn-Gruppi
Edicola
GIORNALETTISMO
Makìa
Ciclofrenia-ricordati di leggerlo perché è bravo
Luigi Castaldi, non possiamo non dirci











CERCA