.
Annunci online

ricchiuti


Diario


19 maggio 2007

App.col sent-18/05/07-

a cura del Sor Ricchiuti

Questo è stato un anno particolare. L’anno zero per molti. Per noi juventini, la prima Serie B. Per l’Inter, il primo scudetto. La Roma, la prima volta da simpatica. Essì, diciamolo. La Roma, che fosse Rometta o meno, non ha mai goduto dei favori del resto d’Italia, oltre che del resto dell’Urbe.

E’ sempre stata l’antipatica per eccellenza, a prescindere dal bel gioco spesso espresso, dai risultati, persino a prescindere dai suoi tifosi al grill, la sua Rai, il suo scudetto di Mussolini, il suo Corriere dello Sport, i suoi gossip, le sue radio, la sua curva, i suoi Amendola, i Renato e i Principe, le sue Rosella ed i Marione, i Rizzi goal e le Chanel, i chi ha purgato e a chi l’hanno chiamato i genitori, si però ora basta. A me la squadra di Andreotti, dei ministeri e della Lupa, a pelle non ha mai fatto senso (Sensi, sì). Certo, potevano quest’anno pure fare meglio, han vinto pur sempre un porta ombrelli. Ma con ognuno han fatto un pianto, vero, ho pianto pure con la mia. Grandi però.

Che grandi figli di puttana.



[da flickr]





http://giornalettismo.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1488354

----

Ma voi lo sapevate che quella, lady Sensi, si chiamasse per davvero Rosella come la rosa bella ? Ma neanche nella più fervida delle mie immaginazioni. La realtà, Rosella, batte Ricchiuti ed i suoi (ri)sentimenti.
----

Questo è stato un anno particolare. L’anno zero per molti. Per noi, la prima Serie B. Per l’Inter, il primo scudetto. La Roma, la prima volta da simpatica. Essì, diciamolo. La Roma, che fosse Rometta o meno, non ha mai goduto dei favori del resto d’Italia, oltre che del resto dell’Urbe.

E’ sempre stata l’antipatica per eccellenza, a prescindere dal bel gioco spesso espresso, dai risultati, persino a prescindere dai suoi tifosi al grill, la sua Rai, il suo scudetto di Mussolini, il suo Corriere dello Sport, i suoi gossip, le sue radio, la sua curva, i suoi Amendola, i Renato e i Principe, le sue Rossella ed i Marione, i Rizzi goal e le Chanel, i chi ha purgato e a chi l’hanno chiamato i genitori, si però ora basta. A me la squadra di Andreotti, dei ministeri e della Lupa, a pelle non ha mai fatto senso (Sensi, si). Certo, potevano quest’anno pure fare meglio, han vinto pur sempre un porta ombrelli. Ma con ognuno han fatto un pianto, vero, ho pianto pure con la mia. Grandi però.

Che grandi figli di puttana.

 




permalink | inviato da il 19/5/2007 alle 10:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile        giugno
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Versi infamanti
Archivio
Articoli altrui
Posta
Pruderie
Sto leggendo
Heroes & villains
Anteprime
Liala
Andrea's version collection
Caro Diario
Scandal ?
Politicamente corretto
Diario Bertinotti
Cultura moderna
Operazione simpatìa
La Voce della Fogna-Rubrica di decomposizione
Vado a letto dopo Ricchiuti -rubrica di non affiliazione
Markette acchiappa click
L'ultima raffica
Dicono di lui
Appuntamento col sentimento
Dalla parte della Reazione
The Adolf Hitler dance
Spigolature quasi, non proprio, quotidiane
Morte di un giornalettista
Isn't she lovely ? Parlatene di Uic purchè ne parliate
George & Mildred
Et in arcadia ego
Dimostrazioni
L' immoralista

VAI A VEDERE

La Santa Sede
Anno Paolino-indulgenze plenarie
Radio Vaticana
Langone
Il Foglio
Lemonsound
Mario Adinolfi (La Montagna Disincantata )
Dacia Valent nuovo che avanza
Miguel Martinez
TopG, la satira del rubare le caramelle a un bambino, il divert.autentico che non dovrebbe piacerci
Msn-Gruppi
Edicola
GIORNALETTISMO
Makìa
Ciclofrenia-ricordati di leggerlo perché è bravo
Luigi Castaldi, non possiamo non dirci











CERCA